martedì 22 aprile 2008

La Cina in cuCina - Il Cane e altre carni

Oggi vorrei inaugurare una nuova categoria, allo scopo di sfatare alcuni luoghi comuni riguardo la cucina cinese e le abitudini alimentari del popolo che mi ospita.


Primo luogo comune da sfatare: i cinesi mangiano i cani!!



(nella foto potete apprezzare lo splendido esemplare di cane-bestia che ha vinto il concorso per “Il cane più brutto del mondo”)


Lo so, non ho sfatato niente, ma si può essere più precisi!!
L’ho chiesto un po’ a tutti, coi cinesi si finisce quasi sempre per parlare di cibo! Ho chiesto se avessero mai assaggiato la carne di cane e se è vero che in Cina si mangiano abitualmente tali animali.
Mi è stato risposto che si, il cane è previsto fra le bestie mangiabili, ma nella pratica nessuno o quasi se ne ciba. E i motivi addotti sono stati svariati quanto contrastanti:

- a nessuno piace, pare che non sia proprio buonissimo
- è una carne piuttosto costosa, quasi da ricchi e poco differente dal manzo (questa poi!!)
- solo in alcune province lo si mangia, raramente nelle grandi città
- non lo trovano eticamente corretto perché il cane comincia ad essere anche qui un animale da affezione (ebbene si!!)

Comunque sia, non voglio sentire parlare dei cinesi come degli incivili solo perché non si fanno troppe remore nel mangiare il cane.





Ricordo a tutti che gli americani ci giudicano un paese dei vili barbari perché mangiamo il coniglio, che ha un musino tanto tanto tenero (dopo opportuna cottura).





Per loro il cane, come per noi il coniglio, è un animale come tanti altri, o per lo meno lo è sempre stato e solo ultimamente si è diffusa la moda di portarli al guinzaglio.
Fra l’altro pare che la stessa limitazione che il governo impone rispetto al numero dei figli (solo 1 per famiglia) sia stata adottata anche per quanto riguarda i cani. Che non devono superare i 35 cm di altezza per motivi di sicurezza, in quanto ci sono stati diversi casi di trasmissione di rabbia all’uomo (e centinaia di decessi) negli ultimi anni. In realtà io sono convinto che il vero motivo risieda nel fatto che i cani di taglia maggiore sono più buoni e sono meno noiosi da macellare! ^__^
Questo ha portato all’inevitabile conseguenza della diffusione di molte razze di topo-cane, quelli per i quali i padroni rincoglioniscono all’inverosimile scaricando su di loro tutte le loro frustrazioni affettive, rendendosi responsabili di pietose scene dove non si sa chi è più idiota fra le bestie!



In realtà le carni più usate qui in Cina sono il pollo e il maiale, ma incontrano molti favori anche la pecora, la capra e il manzo, che è la carne più costosa. Come già saprete la carne non viene servita quasi mai da sola, ma all’interno di altri piatti come nelle zuppe di noodles o adagiata, insieme a verdure, sul riso:





Sono in pratica dei piatti unici, anche se solitamente i cinesi preferiscono ordinare più piatti per poi dividerli in gruppo (come sulla famosa “ruota cinese”).

Usano anche grigliare la carne, ma più che altro su tristi spiedini e in improvvisate griglie all’aperto che non danno affatto l’impressione di essere igieniche!!





Ma il problema non è tanto quello dell’igiene, bensì è il fatto che impestino tali spiedini, che potrebbero anche avere un sapore apprezzabile, di odiosissime spezie che fa sembrare tutti i tipi di carne dello stesso sapore!!

Trippa e stomaco di pecora si riescono a trovare abbastanza facilmente e a chi fa schifo pensare allo stomaco di pecora dicendo che è roba da cinesi, ricordo che il lampredotto fiorentino è un piatto praticamente identico ma preparato con il terzo stomaco della vacca!





Sono considerate vere e proprie leccornie le pelli di pesce e di pollo, specie se cotte in pentoloni con acqua bollente stile “fonduta cinese”, o cosiddetto “hot pot”. Anche le zampe di gallina vengono servite, quindi attenti a scegliere a caso dal menù se non volete spiacevoli sorprese!
Senza parlare della pelle d’anatra che è in pratica la parte più prelibata del più famoso piatto di Pechino, ovvero la famosa “anatra alla pechinese” o “anatra laccata”.

…..ok, non sentitevi ignoranti, nemmeno io ne avevo mai sentito parlare prima di cominciare il corso di cinese in Italia!!

La procedura per la preparazione, cottura e il modo di servire questo piatto sono un vero e proprio rito che comincia fin dall’allevamento dell’anatra (curandone una particolare alimentazione), descritto minuziosamente sul sito di questo ristorante:

www.green-tea.it
(ciccate su “Entra” e poi scegliete, in alto, la voce “ristorante”)


Il ristorante più famoso per l’anatra alla pechinese è il famoso Quanjude (si pronuncia ciuangiud, frequentatissimo anche dalle personalità politiche più famose del mondo. Come vezzo mi hanno anche portato il cartellino personale della MIA anatra, la n. un miliardo e mezzo e qualche cosa, numerate da quando quel ristorante ha aperto (1864), ma francamente non sono rimasto impressionato dal sapore. Probabilmente il ristorante è frequentato da troppe persone contemporaneamente, una roba di 5-6 piani sempre tutti pieni e 3-4 filiali solo a Pechino. Dove invece l’ho veramente apprezzata e dove mi è stata servita come Dio comanda è stato in un ristorante un po’ più anonimo nelle vicinanze di piazza Tian’ an men, sulla via Qianmen.
In pratica mi è stata mostrata l’anatra …





…e il cuoco ha cominciato a tagliare col coltello prima la pelle, che grazie al particolare tipo di cottura resta croccante e si stacca facilmente dal muscolo, poi la parte dei muscoli. La pelle va servita in un piatto dedicato, la carne in un altro piatto. A corollario della pietanza vengono servite fettine sottili di cipollotti, salsa di prugne e soia e dei dischi sottili di una specie di pane non lievitato nei quali avvolgere il mix anatra-cipollotti-salsa. Inoltre le parti meno apprezzate sono usate per fare un brodo che non sempre viene servito.





L’anatra ha un sapore delicatamente affumicato e la pelle, al contrario di quanto mostrino le facce schifate di chi ne sente parlare, è spettacolarmente buona! Ovviamente è tanto grassa da far salire i trigliceridi solo annusandola, ma il pre-trattamento e il tipo di cottura disperde un po’ di quei grassi in modo tale da poter uscire dal ristorante senza arresti cardiaci!! Quel che è certo è che è meravigliosamente buona!!

Sono stati riportati in letteratura anche casi di carne di cammello (soprattutto la gobba), serpente, coccodrillo e altri esotici animali (dati non mostrati :D )
In alcuni ristoranti si può mangiare la medusa, il brodo di tartaruga, squali, ma non sono cibi che si possano definire “tipici”, quasi nessuno ne consuma a parte l’oloturia (che viene venduta anche in scatola e pubblicizzata…aibò!)

Particolare menzione merita una particolare cucina tibetana a base strettamente vegetariana, ma specializzata nella preparazione di portate che hanno il sapore della carne! Ad es. è molto famoso il pesce di patate e il pollo che non ho idea di cosa sia fatto, non ci sono ancora stato! Ma chi c’è stato giura che è impressionante la somiglianza di sapori! Più che altro mi chiedo come abbiano fatto a mettere a punto la tecnica di imitazione dei sapori se son vegetariani… -__- !

Per gli amanti dell’orrido, scorpioni, larve (bruchi), cavallucci marini…è vero, esistono e sono infilati a mò di spiedini nei mercatini rionali, un esempio di queste esposizioni li si trovano nella street food del quartiere Wangfujing, famoso per lo shopping e per questo tipo di merci.





Ma in realtà non sono cibi che i cinesi consumano troppo spesso. I cinesi che ho intervistato io erano tutti schifati solo all’idea, anche se qualcuno di loro li ha assaggiati e ho visto cinesi mangiarli! Ma non è cibo abituale cinese, son solo minchiate messe lì per attirare turisti in modo che possano raccontare qualcosa una volta arrivati a casa! E permettere agli stranieri di parlar male dei cinesi, tanto si sa che il parlar male è uno dei passatempi preferiti dalle persone, un po’ come quando si va al mare e si comincia a commentare chiunque passi di lì!! Alzi la mano chi non l’ha fatto! ^___^

18 commenti:

daniela ha detto...

...ma non si può paragonare un cane ad un coniglio... c'è un abisso nel mezzo!!!
I cani hanno un che di "umano" non riscontrabile in altri animali...
Non vuoi che si definisca incivile un essere umano che mangia un cane?! Ok, t'accontento, classifichiamola come "pessima abitudine"!!! :P
Per fortuna comunque stanno rinsavendo 'sti cinesi...

Giorgiorgio ha detto...

mah, a vedere dalla prima foto del post direi che più che "umano" hanno un che di "ET" ! ^________^

e cmq il vedere un qualcosa di umano è soggettivo, io quando vedo un carlino mi viene l'orticaria e cerco di girargli alla larga, mi sembrano animali così stupidi!! Oh allora!!

Infatti preferisco il coniglio al carlino, sia come animale da compagnia, sia come pranzo!

:)


(si fa per ruzzà eh!!)

daniela ha detto...

Col termine "umano" mi riferivo al comportamento, al modo d'essere... non tanto all'aspetto.
Sulla scelta tra carlino e coniglio concordo... ma qui entra in gioco l'essere umano vero e proprio,con gli scempi che fa tra selezione di razze canine ed educazione canina, entrambe portate agli estremi!Da questo punto di vista dovrebbe essere mangiato lui... per punizione!!! :D

Giorgiorgio ha detto...

te presentami quello che si è prodigato a incrociare le razze per creare l'inutile e rantolante carlino che poi ci penso io a mangiarlo!! O a farlo mangiare dai carlini!

^___^

lucia ha detto...

io che parlo male della gente che passa al mare?????????????? ohibó che scusa indegna! ne sono oltremodo scandalizzata! ganzissimo post alimentare gio, mi sa che vengo. le zampe di gallina lessa me le faceva sempre anche il mio nonno e erano uno dei miei piatti preferiti. e poi dopo sei mesi di germagna posso mangiare qualsiasi cosa.
ciao!!!

lucia ha detto...

sulla discussione che mi precede... neanche a dirlo c´é un saggio di teven jay gould sull´argomento (come mai proviamo tenerezza per certi animali e per altri no) giustappunto ne "il pollice del panda".
io una volta ho mandato in culo una tipa che mentre addentava un hamburger diceva: "ah, no, non mangerei mai un cavallo, che schifo! e poi sono animali cosí intelligenti..."

Giorgiorgio ha detto...

Oh, ma questo Gould si occupava di tutto allora!! :)

Ti aspetto a braccia aperte qui, poi se riesco a venire lì mi devi presentà la tipa che mangia solo le bestie stupide!! seguendo questo ragionamento il nostro parlamento dovrebbe essere vuoto! ;)

lucia ha detto...

gould é come il manuale delle giovani marmotte.
:)

France ha detto...

La solita propaganda comunista. Tutti questi discorsi per non dire quel che tutti sanno, ma la stampa faziosa e le toghe rosse si ostinano a coprire: macche' cani, macche' conigli, macche' serpenti... In Cina si mangiano i baNbini! Senno' come si spiega che cianno solo un figliolo a testa, eh?

Samy ha detto...

beh....
quegli spiedini strani che vedi, dalle mie parti (abruzzo) sono ARROSTICINI. carne di pecora cucinata sulla brace, buonissimi e introvabili altrove!

Giorgiorgio ha detto...

Ebbene si, diciamolo!!
Quesgli spiedini di carne, la rarità che Samy dichiara di essere anche una specialità abruzzese, sono di BAMBINO!!
Quindi smentisco anche le mendaci dichiarazioni di Berlsuconi quando diceva, facendoci fare una delle tante immani figure di merda, che i cinesi bollivano i bambini! Li arrostiscono e ci passano erbe aromatiche sopra!

Anonimo ha detto...

Giorgiorgio ma se pò sapè quanto nn capisci niente...tu sè tonto proprio come i cinesi ma va a mangià le mantidi religiose e gli scorpioni va...chi non sa apprezzare l'affetto di un animale nn merita di vivere per quanto mi riguarda xkè è un chiaro segno ke dentro di te nn c'è neanke un pò d'amore!Forse quello ke ancora non riesci a capire è ke l'animale è a volte anke meglio dell'uomo...x esempio nel tuo caso se dovessi scegliere se mangiarmi te o un cane sceglierei senz'altro te anke se sicuramente il cane sarebbe più buono,vista la quantità di acido ke devi avere dentro di te per essere così stronzo!

quiconte ha detto...

Non è giusto mangiare nessun tipo di carne.
Cavalli, puledri, mucche, vitelli, pecore, agnelli, maiali, maialini, polli hanno visto lo stesso mondo che vediamo noi, e a un certo punto abbiamo deciso di spegnere la luce di vita che brillava nei loro occhi per metterceli nel piatto e riempirci lo stomaco.
Se volete il nostro parere, siamo solo dei BASTARDI PATENTATI.
Noi siamo vegetariane e godiamo di una salute invidiabile. Perciò, invece di ammazzare quelle povere creature indifese, vediamo un po' di nutrirci di frutta e verdura che Madre Terra ci ha tanto generosamente donato!

Anonimo ha detto...

ma non si può paragonare un cane ad un coniglio? in rffetti... il mio coniglio è intelligente, furbo e.. coraggioso! attacca anche gatti piu grossi di lui e "ringhia" anche al cane... sporca solo nella cassettina come un gatto e a chiamarlo x nome erriva saltellante! il cane (che mi è capitato) invece.. un essere inutile e irriconoscente, dispettoso ringhioso e puzzolente, totalmente idiota e incapace di capire qualsiasi cosa... questa cosa ottusa non risponde nemmeno a urlargi il suo nome nelle orecchie... insomma un'abisso se dovessi sceglie metterei i cani in pentola invece dei conigli metterei i cani.. e al volo!

Giorgiorgio ha detto...

Caro anonimo, vale per te esattamente ciò che ho detto in altri commenti più sopra.

Il fatto che tu trovi umano il tuo cane o che tu lo ritenga un essere superiore a un coniglio ti fa onore, ma non puoi pretendere che tutte le popolazioni del mondo la pensino allo stesso modo. I cinesi in particolare non apprezzano in particolar modo i cani come animali da compagnia (fra l'altro la tendenza a mangiare il cane è sempre più in disuso e a Pechino non è raro trovare signore con cagnolini al guinzaglio, cosa impensabile solo qualche anno fa), non per questo hai il diritto di giudicarli inumani, così come gli americano non hanno il diritto di giudicarci bestie perchè mangiamo coniglio, nè noi abbiamo il diritto di pensare che gli indiani siano idioti perchè non mangiano bovini ritenendoli animali sacri. Tutto è soggettivo, io non terrei mai un cane in casa perchè odio il loro odore e la loro bava mentre adoro i gatti che trovo molto più aggraziati e smart, ma non giudicherei mai le preferenze degli altri.

Questo il senso del passaggio "incriminato", spero sia più chiaro!

Anonimo ha detto...

forse ho scritto troppo di fretta... intendevo propio l'opposto... anzi considero il piu il coniglio un'animale domestico che il cane. cmq sono anche io sopratutto gattofilo... anzi...stesse a me reinstaurerei il culto di Bastet! =)
ebbene si.. ho in casa 4 gatti un coniglio e il cane "intruso" =D
PS sorry x l'"anonimo" ma nn ho modo di loggarmi da qui
TG

Giorgiorgio ha detto...

Ooops, eri ironico allora! Mi devi perdonare, ma come puoi leggere sopra ne ho ricevuti tanti di commenti di persone che non hanno capito l'ironia del mio post! Io adoro tutti gli animali, perfino i cani ( :P ) Ma sono più talebano di te e per ora ho in casa solo 3 gatti!! Ma in 45 mq !! HELP!! :)

Anonimo ha detto...

ma vai a cagare vai che e' meglio il coniglio profuma vero? nn diciamo stronzate... vorrei vedere te dopo esserti rotolato mangiato la pappa per cani e nn lavato x due settimane come sei forse peggio del cane!!!! gli animali o si trattano bene o nn si tengono, xke se gli uomini fossero tutti animali come te a sto mondo nn esisterebbe piu un cazzo!!!!